Home Libri Un biglietto per l’aldilà

Un biglietto per l’aldilà

67
SHARE

E’ uscito da pochi giorni in libreria “Un biglietto per l’aldilà” (Edizioni Pendragon), il nuovo libro di Andrea Mingardi che segna il suo ingresso nella narrativa di genere, il legal thriller, di cui da sempre è un appassionato lettore.\r\nDopo il riuscito esordio in narrativa con “Permette un ballo signorina?” (Mondadori 2006, sei ristampe e ora negli Oscar) Andrea Mingardi, cantautore di culto e storico punto di riferimento per musicisti e interpreti della canzone italiana, dà alla luce una storia avvincente, ispirata ad un caso irrisolto del passato. Oltre 500 pagine in cui si dipanano vicende oscure e appassionanti la cui verità, come nella migliore tradizione, viene a galla solo nell’ultima pagina.\r\nLa storia – Stefano Romanini è un avvocato di successo: tanti amici, auto e case di proprietà, due figli adolescenti e una moglie bellissima. Quando in tribunale sembra destinato a ottenere l’ennesimo risultato positivo, la sua esistenza viene stravolta da un evento inaspettato e misterioso: un biglietto per l’aldilà. In un viaggio tra la vita e la morte, tra Funchal e Ravenna, Tripoli e Milano, le indagini sull’affondamento dell’Ulixes – un cargo appartenente alla flotta di un losco armatore – coinvolgono una girandola di personaggi: avvocati, giudici, clandestini e avventurieri.\r\nUna matassa inestricabile dove amici e nemici si confondono e ogni azione, anche la più crudele, è giustificata dagli enormi interessi in gioco. Un romanzo che riesce davvero ad incollare il lettore alla pagina perché in questa storia… nessuno è al sicuro!\r\nL’autore – cantautore, interprete, bluesman di fama nazionale, affonda le sue radici nel soul, nel rock & roll, nel funky e nel R&B. Ha al suo attivo un’intera vita di concerti, spesa senza mai farsi incantare dalle mode musicali del momento e riuscendo ad essere sempre, profondamente, se stesso. È uno degli autori di fiducia di Mina, per la quale compone brani che immancabilmente ottengono grande successo. Appassionato di calcio e tifoso del Bologna (la sua città) è stato tra i fondatori della Nazionale italiana cantanti, nella quale ha militato a lungo. Da alcuni anni si cimenta con ottimi risultati di pubblico e critica anche ambito letterario. Ha scritto i best seller Benéssum (2000) e Permette un ballo, signorina? (Mondadori, 2006), che dopo la sesta ristampa è entrato nella collana Oscar Mondadori. Per Pendragon ha già pubblicato Socc’mel (2008).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here