Home Eventi e News Human Traces

Human Traces

103
SHARE

Dal 18 settembre al 17 ottobre 2010 in mostra a Pietrasanta (LU), Chiostro di Sant’Agostino. Parole ed immagini sono lo sfondo di questo viaggio tra gli stereotipi della cultura negli Stati Uniti così come in Italia. Icone e metafore tentano di spiegare ciò che significa essere una minoranza. Human Traces è l’ultimo lavoro dell’artista dell’Alabama Wayne Sides, ospitato nelle sale di Palazzo Panichi, dal 18 settembre al 17 ottobre 2010. Un’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta.\r\n“Human Traces”, il lavoro che Sides presenta a Pietrasanta, analizza, servendosi di paragoni visivi, gli stereotipi della cultura italiana e statunitense. Ha messo insieme, in una sorta di collage, il proprio lavoro con immagini storiche e contemporanee tratte da differenti fonti. La sua opera fa riferimento a stereotipi che vengono perpetuati attraverso i media e la politica. E’ un tentativo di indirizzare a questioni che sono comuni ad entrambe le culture. Nell’imporre questo tipo di ordine visivo al caos ed alla varietà delle immagini, Sides cerca di trovare un equilibrio ed un accordo.\r\nI felici rapporti di scambio culturale tra l’Alabama State Council on the Arts e la città di Pietrasanta si rinnovano così con la mostra di Wayne Sides. L’artista ha iniziato la sua ricerca, in occasione della sua presenza a Pietrasanta, nel 2008, nella delegazione proveniente dall’Alabama, esplorando il territorio, interessandosi particolarmente alla situazione dei diritti civili in Italia. Visita Pisa, Prato ed altre località, visita le comunità rom, cinesi e di altri gruppi etnici extra-comunitari in Italia. Parla con loro, scopre una realtà nuova, che non pensava di trovare nel nostro paese, la documenta puntualmente con la sua macchina fotografica. Nel 2009 ritorna e approfondisce. Da qui nasce l’invito, da parte dell’amministrazione comunale, ad esporre le sue opere a Pietrasanta.\r\nCenni biografici\r\nWayne Sides è un artista e un insegnante, conosciuto per la sua fotografia ed un originale linguaggio artistico. Sides consegue la laurea in Arti Visive e dello Spettacolo presso l’University of Alabama New College. Successivamente trasferitosi a New York, completa il master in Belle Arti presso il Pratt Institute nel 1983. Lavora come ‘artista-in-residenza’ alla Southwest State University a Marshall in Minnesota, alla New York Federation for the Arts, al Whitney Museum of American Art e all’Alabama State Council on the Arts. Attualmente è docente di fotografia alla Facoltà d’Arte della University of North Alabama.\r\n\r\nSides acquisisce riconoscimento a livello nazionale nei tardi anni Settanta per le sue fotografie sul Ku Klux Klan.. Tale corpo di lavori viene presentato con una mostra personale alla OK Harris Gallery di New York City ed al Birmingham Civil Rights Institute; è ora parte della collezione permanente del Birmingham Museum of Art.\r\nWayne Sides ha ricevuto numerosi premi, borse di studio e commissioni, ha attivamente esposto il suo lavoro per più di trent’anni. Ha collaborato con molti dei migliori artisti, scrittori e musicisti dell’Alabama su progetti di mostre, libri e CD\r\n\r\nDate esposizione: 18 settembre – 17 ottobre 2010\r\n\r\nLuogo: Pietrasanta – Palazzo Panichi\r\n\r\nOrario: ore 17 – 20; chiuso il lunedì\r\nInaugurazione: sabato 18 settembre 18.00\r\n\r\nIngresso libero\r\n\r\nFonte: Ufficio Stampa Asssessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here